Serca de novo > Galepin / New search > Dictionary
Serca in pàxine/documenti:
 
Serca avansada  

Documenti:
Xé in corso el trasferimento de racuanti documenti da archivi precedenti, el "Vèneto Arkivio" e mijère de files memorixài in local da i autori de el Galepin. Purmasa ƚa xé na fatura che ƚa pòrta via tanto tenpo a i voƚontari che i laora so ste pàxine.
Gramarsè par ƚa pasensia.

Donate - Contribuisi

El Galepin Premium



Come leggere

 

Questa pagina in | ENG | CAS | FRA |

Questa versione on-line del nostro dizionario è trascritta con un sistema grafico fonetico-tradizionale, come descritto nel "Manuale di grafia veneta unitaria", edito nel 1995 dalla "Regione Veneto". Potete visionarlo cliccando qui. Come sistema rispettoso della tradizione non è lontano dai sistemi più comuni adottati dalle lingue romanze durante gli ultimi secoli, e come sistema fonetico non è possibile leggere in maniera ambigua: un solo suono è rappresentato dal segno che state leggendo, come avviene ad esempio nelle lingue germaniche e slave, in cui senza alcuna difficoltà ognuno è messo in grado di rendere il suono corrispondente ad esempio a /k/, /č/, /ß - ss*/, /ö -oe*/, /ü - ue*/, /š/, ecc... Cò per quanto riguarda il sistema di Grafia Veneta Unitaria in uso su queste pagine.

* grafi alternativi previsti nella stessa grafia tedesca.

Non è possibile scrivere in Veneto con norme grafiche non venete. Attenzione per esempio a:
  Veneto / gr.unitaria ne "el Galepin" Italiano standard Leggi
VEC sciàpo, vìscio,
- sčiàpo, vìsčio
(Non presente) sčapo, visčo
ITA   sciapo, mescere shapo, méshere
VEC shilòcina, shàbola,
- šilòcina, šàbola
  shilòčina, shàbola
VEC batòc, ciuc, cuc,
- batòč, ciuč, cuč
(Non presente) batòč, čuč, kuč
ITA   clic, toc-toc klik, tok tok
VEC cuk, balòk, bèk   kuk, balòk, bèk
ITA   zio, zucchero, stazione, spazio tzio, tzùcchero, statzióne, spatzio
ITA   zanzara, zona dzandzàra, dzòna
VEC zontàr, zenòcio, zentìl   dzontàr, dzenòcio, dzentìl
VEC çabadài, çaltrón   tzabadài, tzaltrón
       

Quindi, come dicono i veneziani "Venezia"? - Beh, in origine fu, fino al XVI secolo (in questo caso grafia tradizionale e grafia vèneta unitaria) "Venièxia" (pronunciato e scritto con esse sonora dell'italiano "casa") alternando "vegnèxia", "vinègia" e simili, quindi "Venèxia", e ora stabilmente pronunciato "Venèsia", venetizzazione attuale del modello linguistico italiano "Venezia" (leggi in italiano: venètzia). Le parole ne El Galepin sono sempre trascritte come usarono fare i nostri antenati nelle varie epoche, cioè come la lingua veniva un tempo, o viene attualmente pronunciata (preferendo per ogni pubblicazione solo il segno di uso preponderante fra i vari grafemi veneti in uso). Per questo giochino, segui la tabella di sintesi sottoriportata, e cerca di leggere correttamente le versioni venete precedentemente illustrate per "Venezia", e parlare come i veneziani fecero attraverso i secoli.

Segni diacritici: quale strumento professionale, el Galepin riporta i diacritici su ogni parola, per informare sempre sulla originale pronuncia, senza ricorrere a complicati sistemi di accentazione. Un sistema di accentazione è indispensabile comunque nella scrittura pratica veneta. Vi sono ottimi sistemi di accentazione in uso nelle Venezie; in questa pagina ne trovate un esempio (link).

In sintesi:

Non si pronunciano, mai, doppie consonanti, in alcuna variante di lingua veneta.

Simbolo Galepin Alternativo Tradizionale* Deve pronunciarsi...
a (à)   come in italiano
b   come in italiano
c, ch k come "c" in italiano "casa", "ch" in italiano "chiesa"
(c+i, c+e) č come in italiano "cinema"
-c (1) č in fine parola, come "c" di "cinema", come in inglese "rich"
d   come in italiano
dh đ interdentale, come "th" dell'inglese "then"
è   come "e" di "ebano"
é (e)   come "e" di "edificio"
f   come in italiano
fh  

raro e in via di sparizione; aspirato

g, gh   come in italiano "gatto", "ghiotto"
(g+i, g+e) ǧ come "g" in italiano "gita", "gelato"
gn ñ

come in italiano "gnomo"

i (ì)   come in italiano "isola"
j   semiconsonante come in italiano e come "hi" in francese "hier"
-k   in fine parola, come "c" in italiano "crac"
l   come in italiano
ƚ   semiconsonante dorsopalatale, "L" tendente ad "e", come in... veneto
m   come in italiano
n (2)   come in italiano
ò   come "o" in italiano "oro", "olio"
ó (o)   come "o" in italiano "ordine", "oltre"
p   come in italiano
r   come in italiano
s (3)   come in italiano "s" in "costo", "sacco"
sh (4) š suono in via di arretramento; come "sci" in italiano "sciame", "sciapo"
sci, sce (5) sči, sče si pronuncia come è scritto "s" + "ce"/"ci" come in veneto "sčenxa", "sčinca"
t  

come in italiano

u (ù)   come in italiano
v   come in italiano
x   come "s" fra vocali italiane "rosa", "liso", anche iniziale di parola
z   come in italiano "zanzara", "zona"
zh th, ẑ interdentale veneta, quasi come in inglese "th" di "thin", a metà fra "s" sorda" e "z" sorda
ç ʒ come in italiano "zio", "spazio", "speziale", "zucchero"
     
ï   iato (la vocale "i" si stacca dalla sillaba)
ö   come nell'uso internazionale
ü   come nell'uso internazionale
Altri segni, necessari in parlate ladino venete al momento non esplorate, sono inutilizzati (â, ṅ<>n).

(*) Possibilmente si troveranno alcune o tutte queste alternative applicate nelle pagine di ricerca/risultato con "sistema grafico". Il lettore può scegliere il sistema più gradito, più elegante (grafico) o più ordinario (digrafico).
(1) in edizioni stampate optiamo per "č" o "ċ", benché non necessario ai fini di distinzione fonetica
(2) prima di consonante e in fine parola ha un suono nasale (n velare). Non si usa distinguere graficamente con la enne dentale, se non dove necessario, in parlate ladine non esplorate da "el Galepin".
(3) s (+ b, d, g, l, m, n, r, v): prima di queste consonanti, si pronunci come "s" sonora in italiano "casa", "rosa", diversamente la notazione sarà "...ssm...", "...ssl..." ecc... (da leggere sorda, ma sempre singola, come in "sacco", "somiglianza", o come in spagnolo "casa").
(4) "sh" non è un digrafo usato nelle scritture venete; per edizioni stampate preferiamo il segno proprio "š"
(5) per edizioni stampate optiamo per "sči" / "sče" o "sċi" / "sċe", benché non sia strettamente necessario nel sistema fonetico grafico veneto.

 

 

"el Galepin"- Venetian - English - Italian
Privacy
Home | Contacts:

Messenger
Questo sito non utilizza cookie di profilazione

 



  • men snow boots canada